Navigazione veloce

Classi 2.0 @ 3^G Guido Fassi

L’Istituto Comprensivo Carpi 2 è una delle 58 scuole protagoniste di un progetto di altissimo livello, finanziato da Coop Estense.
La cooperativa ha raccolto grazie alle donazioni dei soci e ad un contributo aggiuntivo dell’azienda stessa la cifra di 1 milione di Euro da destinare alle zone colpite dal sisma.
Ancor più significativa la decisione di destinare l’intera somma alla scuola.2013-12-03 14.17.25

L’azione non si è limitata al “ripristino” di danni, ma è stata finalizzata, in linea con l’agenda digitale europea, a diffondere nelle scuole l’innovazione didattica,
la modernizzazione degli ambienti di apprendimento e l’integrazione fra le tecnologie dell’informazione e della comunicazione didattica.
La nostra scuola è stata dotata di tutta l’attrezzatura tecnica d’aula necessaria per realizzare un modello di classe digitale, ma è stato anche attivato un percorso di formazione dei docenti della classe coinvolta.
Questi ultimi possono inoltre avvalersi del prezioso supporto offerto da una figura appositamente formata: si tratta di una tutor esterna, cioè una docente esperta che accompagna gli insegnanti in tutto il progetto.
A tutto ciò si aggiunge la guida autorevole e attenta di Roberto Bondi e di tutto lo staff del Servizio Marconi (ufficio tecnologie dell’USR Emilia Romagna).
La classe individuata come destinataria del kit nel nostro istituto è una terza media, la 3^G delle Guido Fassi.

Ogni ragazzo ha ora a disposizione un tablet o un Chromebook. I docenti, oltre alla LIM, possono utilizzare un tablet e una docucamera.
Gli studenti possono inoltre usufruire di un collegamento ad internet ad alta velocità garantito anche dalla presenza di un access point posizionato all’interno dell’aula stessa.
I ragazzi hanno reagito, come ci si può facilmente immaginare, con notevole entusiasmo all’arrivo dei dispositivi che sono entrati nella quotidianità della loro attività didattica.
Come è stato spiegato anche all’interno di un incontro informativo rivolto ai genitori degli alunni, in realtà le tecnologie sono utilizzate dai docenti come strumento e supporto per un cambiamento profondo nell’approccio didattico (si veda il prezi utilizzato nella presentazione).

Gli studenti diventano in questa nuova ottica sempre più attivi, non si limitano ad ascoltare la lezione frontale dell’insegnante ma interagiscono tra loro, utilizzano applicazioni, scrivono, discutono, realizzano prodotti digitali e non, cercano, selezionano e analizzano informazioni di varia tipologia reperite sul web.
Tutto ciò permette loro non solo di assimilare in modo più partecipato e quindi significativo i contenuti previsti dalle indicazioni nazionali, ma di sviluppare quelle competenze del XXI secolo indicate come fondamentali, tra cui appunto la competenza digitale insieme a quella di imparare ad imparare e quella sociale e civica, tra le altre.

I ragazzi della 3^G possono inoltre continuare l’attività anche da casa propria, dal momento che la scuola ha deciso di assegnare ad ognuno di loro un tablet o un pc in comodato d’uso.
Le famiglie stesse sono attivamente coinvolte nel progetto e i genitori hanno già partecipato ad un incontro di formazione tenuto dalla docente referente del progetto sulle tematiche della sicurezza in rete e la gestione dei social network, in particolare Facebook (qui il link alla presentazione preparata per l’occasione ).
A distanza di un mese circa dall’inizio della sperimentazione, i risultati appaiono entusiasmanti: i ragazzi sono motivati e concentrati e apprezzano la nuova modalità di lavoro. Seguendo il link potete trovare una raccolta dei loro elaborati sul tema dell’orientamento:
http://blnds.co/1ju10pT

Il progetto non vuole però limitarsi alla classe destinataria della donazione: piuttosto si vuole cogliere l’occasione per fare entrare in modo più massiccio le tecnologie nella didattica. In quest’ottica la scuola sta organizzando alcune iniziative di formazione. Ha già avuto inizio un’azione di peer tutoring: alcuni ragazzi della 3^G si sono infatti recati in un’altra classe per illustrare ai compagni l’uso di alcuni strumenti di cui loro sono già esperti (Prezi, Powtoon, Glogster). Per l’occasione avevano preparato appositi tutorial ( http://www.glogster.com/flowersmile/glogster-by-flowersmile/g-6ksim29gtbko7i3op2k69a0; http://www.powtoon.com/p/eQf6e8TxnWs/ https://www.dropbox.com/s/rbzt1e6sdefoda6/TUTORIAL%20POWTOON.pdf)

Inoltre saranno tenuti anche incontri di formazione rivolti ai docenti interessati che avranno modo di conoscere gli strumenti e le applicazioni didattiche delle tecnologie, con la possibilità di utilizzarli a loro volta in classe.

Di Jenny Poletti Riz

Qui si trovano diversi materiali sul progetto e un video di presentazione:
http://serviziomarconi.w.istruzioneer.it/i-progetti/coop-estense-la-classi-2-0/


  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento