Navigazione veloce

Continuità

a cura di Monica Battini


RAGIONI ed OBIETTIVI della CONTINUITA’

La continuità nasce dall’esigenza primaria di garantire il diritto dell’alunno ad un percorso formativo organico e completo, che mira a promuovere uno sviluppo articolato e multidimensionale del soggetto il quale, pur nei cambiamenti evolutivi e nelle diverse istituzioni scolastiche, costruisce così la sua particolare identità. Una corretta azione educativa, infatti, richiede un progetto formativo continuo.

Essa si propone anche di prevenire le difficoltà che sovente si riscontrano, specie nei passaggi tra i diversi ordini di scuola, e che spesso sono causa di fenomeni come quello dell’abbandono scolastico, prevedendo opportune forme di coordinamento che rispettino, tuttavia, le differenziazioni proprie di ciascuna scuola.
Continuità del processo educativo non significa, infatti, né uniformità né mancanza di cambiamento; consiste piuttosto nel considerare il percorso formativo secondo una logica di sviluppo coerente, che valorizzi le competenze già acquisite dall’alunno e riconosca la specificità e la pari dignità educativa dell’azione di ciascuna scuola nella dinamica della diversità dei loro ruoli e funzioni
.” (C.M. n. 339 – 18/11/1992).

 

La Continuità nel nostro Istituto

A partire dall’anno scolastico 2010/2011, tre insegnanti sono state incaricate a svolgere il ruolo di “Funzione Strumentale Continuità”, con il compito di promuovere e coordinare le azioni volte a favorire la continuità educativo-didattica fra le diverse scuole dell’Istituto.

Le insegnanti che hanno assunto l’incarico nel corso degli anni sono:

Monica Battini (Scuola dell’Infanzia)
Enrica Malavasi / Miriam Dazzi / Lara Rossi (Scuola Primaria)
Giulia Montalcini (Scuola Secondaria di Primo Grado)


 

Continuità
SCUOLA DELL’INFANZIA – SCUOLA PRIMARIA

Il lavoro intrapreso, in fase di graduale ma continuo sviluppo, verte sui diversi aspetti che insieme concorrono a qualificare la “continuità”, ad. es. il raccordo curricolare, l’accoglienza, le attività in comune, il progetto ponte, il passaggio delle informazioni, ecc.

 

RACCORDO CURRICOLAREContinuità Frato

Partendo dal presupposto che la continuità curricolare è un percorso di lavoro complesso, che si costruisce nel tempo attraverso un impegno costante e progressivo, si è scelto di iniziare a costruire un curricolo delle classi “classi-ponte” (sezione 5 anni – classe prima), partendo da due ambiti: linguistico e logico matematico.
La scelta è ricaduta su questi campi perché ritenuti prioritari e “trasversali” rispetto alle altre discipline.
Il risultato del confronto e scambio tra insegnanti dei due ordini di scuola è l’elaborazione, negli anni scolastici 2011/2012 e 2012/2013,  dei
Piani di raccordo curricolare per le classi ponte infanzia / primaria; ambiti disciplinari: linguistico, logico/matematico”.

Nei Piani vengono presi in esame:
le competenze in uscita / ingresso, cioè le capacità che si ritiene i bambini debbano aver acquisito al termine del percorso scolastico alla scuola dell’infanzia, funzionali ad un proficuo approccio agli apprendimenti specifici della scuola primaria;
la metodologia, in particolare le attività e i contenuti ritenuti significativi, e i principi metodologici a cui fare riferimento, al fine di condividere un linguaggio comune tra le diverse scuole;
le situazioni critiche, cioè i “casi” difficili che richiedono un approccio particolare. Rispetto a questi si è cercato di sviscerare i “problemi”, individuando i segnali o i disturbi a cui prestare attenzione e concordando linee comuni a cui attenersi al fine di prevenire e affrontare le difficoltà di apprendimento.

Nell’anno scolastico 2016/2017, nell’ambito di un progetto di lavoro volto a delineare il Curricolo verticale di Istituto, è stato elaborato un Curricolo della scuola dell’Infanzia per discipline.
Come indicato nella premessa al documento:
– il curricolo è organizzato per Discipline, e non per “Campi di esperienza”, per evidenziare il raccordo e l’evoluzione in verticale degli apprendimenti e dei saperi nel passaggio da un ordine scolastico a quello successivo;
– per ciascuna disciplina sono stati riportati i “Traguardi per lo sviluppo delle competenze”, ripresi da uno o più “Campi di esperienza” delle “Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012”, che rappresentano il testo normativo di riferimento;
– i Traguardi di sviluppo sono stati declinati in Competenze, Conoscenze e Contenuti da sviluppare nel triennio ed in particolare nell’ultimo anno, giungendo così a definire il “curricolo in uscita” dalla scuola dell’infanzia;
– l’individuazione del “Curricolo in uscita” rappresenta un’indicazione non prescrittiva, bensì orientativa, da coniugare con il contesto in cui si opera. E’ dunque uno strumento utile alla progettazione dei percorsi di lavoro indicati per la “Sezione 5 anni”, al fine di promuovere la continuità con la scuola primaria.

_________________________________________________________________

 

PROGETTO DI ISTITUTO

Il “Progetto Continuità Infanzia / Primaria – I.C. Carpi 2”, messo a punto dal “Gruppo di lavoro Continuità a.s. 2010/2011”, è stato predisposto per dare organicità alle diverse esperienze realizzate negli  anni passati (es. visite alla scuola primaria, incontri ed attività in comune,  ecc.) e collocarle all’interno di un percorso più articolato e compiuto.

Il progetto è stato pensato per i bambini della sezione 5 anni della scuola dell’infanzia, affinché possano giungere, grazie al confronto con la scuola primaria, all’elaborazione di stati d’animo positivi rispetto alla realtà scolastica che li accoglierà.
Il passaggio scuola dell’infanzia – scuola primaria rappresenta per il bambino un momento estremamente delicato, attorno al quale si concentrano, fantasie, interrogativi, timori. Entrare in un nuovo ordine di scuola significa per l’alunno cambiare ambiente, insegnanti, gruppo di amici, uscire dalle sicurezze affettive costruite nella vecchia scuola, incontrare nuove regole e responsabilità. Compito dell’adulto è aiutare i bambini ad affrontare ansie e preoccupazioni che potrebbero manifestarsi nel momento del passaggio, rassicurandoli circa i cambiamenti che li aspettano, grazie all’esperienza diretta di confronto con il nuovo ambiente scolastico.

A questo scopo è indirizzato il Progetto Continuità del nostro Istituto, che si realizza  in collaborazione con una scuola primaria di riferimento (quella limitrofa al plesso)  e prevede un coinvolgimento attivo delle classi prime e quinte, scelte perché ritenute più idonee alle attività di continuità ipotizzate.

Il Progetto delinea un percorso di lavoro abbastanza articolato, ma aperto e flessibile, quindi non prescrittivo, essendo stato elaborato per fornire spunti e idee agli insegnanti direttamente coinvolti nel passaggio, utili a mettere a punto il “loro” progetto di continuità.

In sintesi le fasi del “Progetto Continuità Infanzia / Primaria – I.C. Carpi 2″ :

1) “Il prossimo anno andiamo a scuola” – parliamone …
(branstormng e interviste).

2)  “Alla ricerca di informazioni: “chiediamo a …”
(racconti di genitori e fratelli; interviste e corrispondenza con i grandi della primaria).

3) “Riceviamo una visita speciale …”
(i grandi della primaria vanno alla scuola dell’infanzia).

4) “Andiamo a scoprire la scuola primaria … ”
(gioco dell’osservatore/ stage in classe prima; gioco dell’esploratore / visita alla scuola; attività con le classi quinte: tutoraggio e attività a gruppi sui testi indicati per il passaggio).

5) “Ripensando all’esperienza vissuta …
(rielaborazione attraverso foto, disegni, conversazioni).


Progetti Continuità – Anno scolastico 2015-2016

copertina Pascoli

 

 

Progetto Continuità
Scuola Infanzia “G. Pascoli”

Scuola Primaria “Da Vinci”

 

 

Progetti Continuità – Anno scolastico 2014 -2015

copertina PROGETTO CONTINUITA'

 

 

Progetto Continuità
Scuola Infanzia “Andersen”
Scuola Primaria “Rodari”

 

Continuità pascoli

 

 

 

Progetto Continuità
Scuola Infanzia “G.Pascoli”
Scuola Primaria “L. Da Vinci”

 


Copertina continuità Agorà

 

 

Progetto Continuità
Scuola Infanzia “Agorà”
Primaria “Pertini”

 

 _____________________________________________________


PROGETTO PONTE “LA VALIGETTA”

Il “Progetto Ponte – La Valigetta”, ormai in vigore da diversi anni nel nostro territorio, vuole garantire una continuità educativa efficace tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria offrendo a tutte le scuole dell’ “Unione Terre d’Argine” un percorso prestabilito. La specificità di tale progetto consiste proprio nella diffusione ed omogeneità a livello territoriale, che permette a tutti i bambini di poterne usufruire indipendentemente dalla scuola dell’infanzia di provenienza e della scuola primaria di nuova frequenza.

La “Valigetta” è uno strumento di un percorso di continuità che prevede la possibilità di iniziare alla scuola dell’infanzia esperienze ed attività che proseguono e si concludono nel primo periodo della scuola primaria.
Si tratta, infatti, di una busta cartonata (o una “sportina” di carta) che contiene materiale che ogni singolo bambino elabora alla scuola dell’infanzia e, in minima parte, durante le vacanze estive, e che viene portata alla scuola primaria per essere utilizzata nei primi giorni di scuola.

Il valore del Progetto Ponte è prevalentemente simbolico e non contenutistico; il percorso è infatti finalizzato a:
–  favorire la “visibilità”, per il bambino e le famiglie coinvolte, del passaggio tra i due ordini di scuola”;

–  offrire, anche materialmente attraverso la “valigetta”, forme di rassicurazione psicologica per il bambino che affronta un ambiente nuovo;

–   stabilire un momento di raccordo e coordinamento (anche solo per alcuni giorni) tra le modalità di lavoro didattico dei due ordini di scuola.

Il “Progetto Ponte – La Valigetta”, viene periodicamente rivisto e aggiornato da un Gruppo di lavoro guidato dal Coordinamento Pedagogico “Unione Terre d’Argine” a cui partecipano insegnanti di Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria in rappresentanza dei diversi Istituti Scolastici presenti sul territorio.

Continuità Alfabeto Fiabe

Nell’anno scolastico 2012/2013 il contenuto della Valigetta è stato sensibilmente modificato; inoltre è stato adottato un nuovo testo di riferimento (Alfabeto delle fiabe” – Testi di Bruno Tognolini – Illustrazioni di Antonella Abbatiello).

Maggiori informazioni sui materiali della Valigetta e su possibili piste di lavoro inerenti al testo scelto si possono trovare nei documenti elaborati dal nostro Comprensivo:
Presentazione nuova Valigetta Ponte”
“Proposte su Alfabeto delle Fiabe”

Nell’anno scolastico 2014/2015, il Gruppo di lavoro guidato dal Coordinamento Pedagogico “Unione Terre d’Argine”, dopo una verifica effettuata circa l’utilizzo del materiale presente nella Valigetta da parte delle scuole coinvolte, ha deciso di sospenderne momentaneamente l’uso, proponendosi di rivederne il contenuto in relazione alle esigenze emerse. Riconosciuta la validità dell’impianto progettuale distrettuale, è stata confermata l’adozione del libro  “Alfabeto delle fiabe” come testo di riferimento per il passaggio tra i due ordini di scuola.

copertina Attività Alfabeto delle fiabe

 

Attività su “Alfabeto delle Fiabe”
Scuola dell’Infanzia “Andersen”
Scuola Primaria “Rodari”

 

copertina le rime più belle

 

 

 

 

dalle rime di “Alfabeto delle Fiabe” a …


“Le rime più belle”
Percorso di continuità tra
Infanzia “Agorà”
Primaria “Pertini”

 

 

 

Nell’anno scolastico 2015/2016, il Gruppo di lavoro guidato dal Coordinamento Pedagogico “Unione Terre d’Argine”, dopo aver consultato le scuole, ha confermato  l’alfabeto come tema di fondo per il passaggio, ma ha deciso di aggiungere al testo adottato gli scorsi anni (“Alfabeto delle fiabe“), i seguenti libri:

1) Evviva l’alfabeto – Nicoletta Costa – Einaudi Ragazzi
2) Alfabietiere – Bruno Munari – Corraini Editori
3) L’albero alfabeto – Leo Lionni – Babalibri.

In questo modo viene data l’opportunità alle scuole di scegliere il testo più adeguato alle esigenze del gruppo sezione che affronta il passaggio.

A seguito dell’introduzione di nuovi testi, è stata elaborata una Proposta di lavoro sul tema Alfabeto.   

copertine libri

________________________________________________________________


PASSAGGIO DELLE INFORMAZIONI

La conoscenza del percorso scolastico dell’alunno, del livello di maturità raggiunto e delle competenze acquisite, costituisce un importante aspetto della continuità tra i due ordini di scuola.
Per questa ragione è ormai prassi consolidata organizzare colloqui tra insegnanti di scuola dell’infanzia e insegnanti di scuola primaria, utili a fornire un profilo completo del bambino.
Da diversi anni su tutto il territorio “Unione Terre d’Argine”, viene adottato un “Documento per il passaggio delle informazioni”, una griglia che permette una descrizione dei comportamenti dei bambini osservati nel corso dell’esperienza alla scuola d’infanzia.  Gli aspetti presi in esame sono:

–  frequenza / percorso scolastico;
–  identità’ e relazione;
–  autonomia;
–  modi e tempi dell’apprendimento;
–  atteggiamento verso l’esperienza 
scolastica;
–  abilità’ e competenze.

La compilazione del documento non sostituisce il confronto diretto tra insegnanti; al contrario, rappresenta una traccia per il colloquio stesso, nel corso del quale è possibile illustrare ed integrare quanto presentato in forma scritta.

Il “Documento per il passaggio di informazioni sul bambino” viene periodicamente rivisto e aggiornato da un Gruppo di lavoro guidato dal “Coordinamento Pedagogico “Unione Terre d’Argine” a cui partecipano insegnanti di Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria in rappresentanza dei diversi Istituti Scolastici presenti sul territorio.

Per visionarlo:
“Documento per il passaggio di informazioni sul bambino”

Nell’anno scolastico 2015/2016, il Gruppo di lavoro guidato dal Coordinamento Pedagogico “Unione Terre d’Argine”, dopo aver consultato le scuole, ha revisionato il documento:
Ultima versione del “Documento per il passaggio di informazioni sul bambino”

 

 

_________________________________________________

 

Comunicazioni Continuità

13 Mar 17 - Attacchi di Poesia? … e sia!

Il 21 marzo attacchi di poesia al Comprensivo Carpi2! In occasione della giornata mondiale della poesia, il 21 marzo, tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo Carpi 2 organizzeranno “attacchi poetici” che porteranno opere conosciute e testi composti dagli studenti per le strade del quartiere e tra la gente. L’obiettivo della giornata, istituita dall’Unesco nel 1999, è quello […]

20 Mag 16 - Regolamento delle Scuole dell’Infanzia

Come da approvazione in Sottocollegio dell’Infanzia, si pubblica il regolamento delle Scuole dell’Infanzia aggiornato con le modifiche approvate in base alle recenti norme del Servizio Sanitario per le comunità infantili. Qui anche in Arabo, in Inglese e in Urdu.

12 Gen 16 - AVVISO: iscrizioni scolastiche per l’anno 2017/2018

A partire dalle ore 8,00 del 16 gennaio 2017 alle ore 20,00 del 6 febbraio 2017 sono aperte le iscrizioni scolastiche per l’anno 2017/2018. Le domande di iscrizione devono essere presentate on line. Dalle ore 9,00 del 9 gennaio 2017 è possibile avviare la fase di registrazione sul sito web del Ministero www.iscrizioni.istruzione.it Per i […]