Navigazione veloce

Scuola Primaria Sandro PERTINI

via Atene 1
I-41012 Carpi
tel. 059 694 694
mail:

CODICE MECCANOGRAFICO MOEE817069

Orari e organizzazione

Orari e organizzazione

CLASSI A 40 ORE SETTIMANALI
TEMPO PIENO da lunedì a venerdì

ENTRATA 8.25

Mensa 12.30 – 14.30

Rientro pomeridiano
DALLE 14.15 ALLE 14.30
OPPURE ALLE 13.50 -14.00
(CON CERTIFICAZIONE DI LAVORO)

USCITA 16.30

SERVIZI

IL PLESSO E’ DOTATO DEL SERVIZIO MENSA CHE DISTRIBUISCE I PASTI FORNITI DA ENTI ESTERNI (C.I.R), SECONDO LE INDICAZIONI STABILITE DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

ALTRI SERVIZI AGGIUNTIVI SONO IL PRE-SCUOLA, ORGANIZZATO DALL’ENTE LOCALE E IL POST-SCUOLA GESTITO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE LILLIPUT.

 

Leggi tutto...

Iniziative ed eventi

Iniziative Pertini

“GIROTONDO INTORNO AL MONDO”

L’esperienza è nata dall’esigenza di far comprendere agli alunni che ognuno ha una propria identità e un proprio modo di approcciarsi agli altri quindi il percorso ha inteso valorizzare le differenze e le diversità sociali e culturali come un’occasione di crescita per superare pregiudizi e diventare capaci di una convivenza pacifica e costruttiva. Oggi si sente ancor più la necessità di educare le nuove generazioni all’interculturalità nella speranza che possano contribuire a costruire un futuro di pace e di fraternità mondiale. È in quest’ottica che il percorso educativo delle classi coinvolte è culminato nella realizzazione di uno spettacolo alla scoperta delle tradizioni culturali di alcuni paesi.

 È un viaggio immaginario intorno al mondo, e si sa, viaggiare apre il cuore e spalanca la mente donando colori, suoni, ritmi, movimenti e storie sempre nuove.

 

Tutti lettori al Carpi 2

Settimana della lettura (24 – 29 ottobre)

EXPO 2015

albero della vita

forse  se  voglio il  vostro aiuto  e’  meglio che  vi  racconti  un po’  di un evento  importante  che  da qualche  mese  si sta svolgendo  in italia,  non lontano  da noi  e precisamente a  Milano.

A  Milano  un  numero  incredibile, incalcolabile  di  persone  provenienti da tantissimi paesi  del  mondo,si sono dati appuntamento per conoscere, capire, discutere,  confrontarsi, ma anche  guardare,  giocare,  ascoltare,  gustare…… e affrontare i problemi,   cercando  soluzioni  sostenibili,  intorno al cibo… e noi delle Pertini non potevamo mancare!

Tutti  gli eventi  costituiscono  l’ EXPO cioè l’esposizione  universale, che  ogni 5  anni, in un  paese  ospitante diverso, rappresenta l’occasione per  fare incontrare le persone,  di  luoghi vicini e lontani,  e offrire l’opportunità di confrontarsi  mettendo in comune  le  conoscenze   su un  tema comune,  condiviso.

 

http://prezi.com/h9vmoprjcvm3/?utm_campaign=share&utm_medium=copy

 

https://www.powtoon.com/online-presentation/d2fOQgv9CTh/?mode=movie#/

 

GRANDE FESTA NELLA NOSTRA SCUOLA

24 Maggio 2015

Inaugurazione della targa, in occasione della festa della scuola, tenutasi il 24 maggio scorso, alla presenza del Dirigente Scolastico Prof. Attilio Desiderio e del Sindaco Alberto Bellelli.

Un sentito ringraziamento alle personalità intervenute e a tutta la comunità scolastica che ha partecipato con entusiasmo, con l’augurio che questo evento, rafforzi ancora di più la collaborazione e sia da stimolo per continuare al meglio il cammino fin qui intrapreso.

I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo. È con questo animo quindi, giovani, che mi rivolgo a voi: non armate la vostra mano. Armate il vostro animo»

                                                                             (Sandro Pertini, dal discorso di fine anno, 31 dicembre 1978)

Immagine1

festa

https://youtu.be/a1BCaKT1T9o

OPEN DAY

Video presentazione in occasione dell’apertura della scuola ai genitori e ai bambini delle future prime

https://youtu.be/9HA2aJRvjqQ

WELCOME JENNY!!!

Attività in lingua inglese in classe prima e in classe terza nell’ambito del progetto “American Universities and Carpi Schools” organizzato dall’associazione culturale Victoria Language and Culture.

WELCOME JENNY

Concorso “I colori della vita” ottava edizione

mani scuola pertiniDopo l’esperienza del terremoto del precedente anno scolastico, noi insegnanti della classe III A abbiamo accolto la necessità dei bambini di parlare di ciò che era successo. Il termine anticipato dell’anno scolastico non ha dato infatti la possibilità ai bambini di dialogare e condividere insieme agli amic i di sempre, con i compagni di ogni giorno.Questo percorso è iniziato a Settembre quando, ancora ospiti della vicina scuola media, i bambini hanno scelto come logo identificativo della classe un arcobaleno come portatore di serenità.  Inizialmente ciò che i bambini riportavano erano parole inerenti a ciò che avevano visto e “toccato con mano”, proseguendo nelle attività sono emersi colori, sentimenti ed emozioni… Con i disegni realizzati è stato prodotto un video.

Con questo breve racconto gli alunni delle classi quinte hanno voluto con parole e immagini, far vedere come da una esperienza terribile, tante persone abbiano fatto uscire da sé il bello e, insieme abbiano dipinto il futuro con i colori della speranza. Stando uniti si può dimenticare e ricominciare la propria vita attraverso i valori della solidarietà, della condivisione e della generosità, della responsabilità e del rispetto reciproco.

La storia racconta di un prato popolato da una moltitudine di insetti che vivevano in armonia e che improvvisamente subiscono una tale violenza da provocare distruzione. Ma dopo il dolore torna la serenità insieme alla voglia di ricominciare. Con la storia, i disegni, le musiche… è stato prodotto un power point.

 

CCF10102013_00000 (2) CCF10102013_00000Le classi 4A e 4B hanno partecipato al concorso “SUI PASSI DI ODOARDO” indetto in occasione della Beatificazione di Odoardo Focherini avvenuta il 6 giugno 2013.

Ogni classe, dopo aver avuto accesso alle informazioni essenziali relative alla vita di questo illustre carpigiano, hanno realizzato percorsi differenziati. La classe  4 B ha rappresentato con disegni e didascalie i momenti salienti della sua vita, anche quelli più personali; la classe 4 A ha ripercorso la vita di Odoardo, dalla nascita agli encomi ricevuti dopo la morte, attraverso la sua grande fede, cioè le immagini delle chiese dei luoghi che lui ha frequentato o incontrato durante il suo cammino.

I ragazzi hanno lavorato con le insegnanti di classe e con la collaborazione dell’insegnante di religione.

 

L’insolito carnevale

Edizione 2012

«CARNEVALE… sinonimo di allegria, gioco, divertimento ma soprattutto di… TRAVESTIMENTO

e quest’anno alle solite maschere abbiamo aggiunto una occasione nuova, accolta con entusiasmo inaspettato e graditissimo.

Prendendo spunto dal classico «Alice nel paese delle meraviglie» e dal fantastico personaggio «Il Cappellaio Matto» i bambini sono stati invitati a dare respiro alla propria fantasia e con l’aiuto dei genitori esercitare la propria creatività, realizzando i più fantastici, incredibili e impensabili cappelli».

I risultati…un vero successo!!!

 

Leggi tutto...

Spazi e laboratori

Gli spazi della scuola

L’edificio comprende:

* 10 classi
* 4 laboratori (informatica, biblioteca, immagine, scienze)
* 2 aule speciali (utilizzate per attività di recupero e/o potenziamento e per l’arricchimento formativo-espressivo di alunni diversamente abili )
* palestra
* mensa
* area cortiliva con strutture mobili e fisse per giochi di gruppo
* ascensore

Leggi tutto...

Progetti e attività

Progetti Pertini

A.S. 2016/2017

Classe 2.0 Creativa….MENTI

Le classi quarte hanno affrontato il tema dei diritti dei bambini partendo dalla lettura del libro “Le avventure di Tom Sawyer” che ha accompagnato gli alunni nella realizzazione di molteplici attività, percorsi multidisciplinari ed interdisciplinari che sono stati attuati mediante e con l’ausilio della LIM, dei notebook e degli altri strumenti tecnologici di cui la classe è fornita e che sono diventati  “ambienti di apprendimento”. In relazione alle attività programmate sono stati realizzati prodotti didattici digitali come: mappe mentali e concettuali, presentazioni multimediali, testi digitali, elaborazioni di immagini, grafici, fumetti e video utilizzando le google apps, ambiente protetto e adeguato agli alunni. Tutte la attività sono state effettuate con strategie didattiche tese all’inclusione per favorire la socializzazione e l’integrazione, a promuovere la creatività, a ricercare e valorizzare gli stili cognitivi di ciascuno.

Questo percorso è stato attuato, avvalendosi anche della collaborazione degli studenti dell’Università UNIMORE di Modena e Reggio coadiuvati dal Prof. Vezzali e dalla Prof.ssa Cadamuro, docenti di Psicologia Sociale, per una ricerca/studio al fine di studiare se l’utilizzo di strumenti multimediali possa sviluppare la creatività nei bambini.

presentazione-pertini

Multimedialità e Diritti

Nel corso del secondo quadrimestre, invece, le docenti hanno collaborato con gli studenti del Liceo delle Scienze Umane assistiti dalla prof.ssa Arques, docente di psicologia, per costruire esperienze didattiche interdisciplinari su tematiche concordate, anche attraverso attività comuni.

La realizzazione di questo progetto propone, dunque, una nuova metodologia didattica che arricchisce la formazione culturale degli alunni della scuola primaria e degli studenti del Liceo. Con loro si sono condivisi non solo obiettivi puramente educativi, ma anche la progettazione di percorsi di sviluppo di competenze attraverso esperienze sul campo.

video-indiani

 

 

 

 

Se giochi con ME…

Riduzione del pregiudizio che può derivare dal contatto con bambini diversi da me.

abilita-differenti

1-se-giochi-con-me

A.S. 2015/2016

 IMMAGINA CHE…

 

Il progetto…

Finalità: “riduzione del pregiudizio che può derivare dal contatto con bambini diversi da me”

Obiettivi

– misurare gli effetti sul comportamento dei bambini e dei disabili rispetto al loro vivere insieme.

– creare situazioni di riflessione attraverso ipotesi di contatto per misurare attraverso strumenti innovativi il livello di pregiudizio.

Protagonisti

i bambini di tutte le classi

i genitori

tutti gli insegnanti

gli studenti e i docenti delle facoltà di scienze della formazione e di ingegneria informatica UNIMORE

I tempi: da Novembre ad Aprile

Cosa è stato fatto: due, tre attività con gli studenti dell’università.

Contatto immaginato: attraverso attività di gioco dove bambini hanno inventato storie di amicizia.

Contatto esteso: hanno letto storie di esperienze positive con bambini diversamente abili. Un questionario a crocette dove hanno espresso il loro pensiero rispetto la diversità. Sono stati videoregistrati in situazioni di gioco per  misurare il comportamento attraverso un programma ideato dagli studenti di ingegneria.

Perché: si ritiene che, affinché gli effetti di un contatto reale siano positivi, è utile adottare metodologie di didattica che facilitino tale situazione.

https://youtu.be/xJNiFuVvbbw

https://youtu.be/b8msOGQRmHI

COSA DICONO DI NOI

immagine leonardo

INIZIATIVE CHE HANNO VISTO PROTAGONISTA LA NOSTRA SCUOLA

locandina

  Sabato 14 Maggio ore 10.30 Auditorium San Rocco Carpi – Incontro Antidoti al pregiudizio – Presentazione del progetto “Percorsi di inclusione sociale” a cura della scuola primaria “S. Pertini” in collaborazione con il Prof. Vezzali, docente di psicologia sociale, e degli studenti del dipartimento di Educazione e Scienze umane e  della Facoltà di  Ingegneria dell’Università UNIMORE di Modena e Reggio.

In tale occasione sono stati presentati i risultati della ricerca condotta dall’ Università presso la nostra scuola, dalla quale emerge come sia possibile creare attraverso esposizioni al contatto esteso o al contatto immaginato con “il diverso”, sia le condizioni di un’accettazione scevra dal pregiudizio, sia acquisire una maggiore creatività.

http://www.tvqui.it/video/home/138636/ANTIDOTI-AL-PREGIUDIZIO–I-BAMBINI.html

  locandina Martedì 24 maggio –  Workshop teorico pratico contro il pregiudizio presso la nostra scuola. 

  Martedì 24 maggio – Laboratori multidisciplinari presso Villa Chierici che hanno visto protagonisti due classi della nostra scuola.

https://youtu.be/uN0QgKxjAIk

 

 

 

 

LANGUAGE FOR LIFE

bIl progetto, che ha coinvolto gli alunni delle classi quarte e quinte, ha curato in modo particolare l’aspetto orale (speaking/listening) della lingua inglese, ampliando e potenziando i contenuti previsti dal programma didattico svolto nelle lezioni ordinarie e, avvicinando maggiormente i bambini alla cultura dei paesi anglofoni attraverso la drammatizzazione di storie quali Excalibur e Robin Hood.

     Il giro del mondo in 80 giorni

cl@sse 2.0

Il progetto rivolto alle classi terze si pone all’interno delle specifiche finalità della scuola, ne condivide i caratteri distintivi del curricolo comune e la centralità dell’interazione sociale e della cooperazione sia a fini cognitivi, sia a fini educativi;

L’azione Cl@ssi 2.0 si propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l’utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana. Ciò che cambia è la mediazione didattica e quindi cambiano le attività con cui si promuove l’apprendimento che sono effettuate integrando apparecchiature tecnologiche e risorse digitali quali: LIM, applicazioni opensource e di Web.2.0, ipermedia on-offline, tutoriali e contenuti web su siti didattico – informativi. 

Si prevede quindi l’utilizzo di prodotti didattici interattivi già pronti e disponibili nel web, ma anche la progettazione e la costruzione di ipermedia. Le tecnologie di rete saranno utilizzate per collaborare, cooperare, condividere informazioni e conoscenze, insegnare e far apprendere meglio e in modo più efficace.

I nuovi modelli di conoscenza determinati dall’uso delle risorse tecnologiche affiancheranno e in un secondo momento potranno anche sostituire la lezione frontale tradizionalmente intesa.

Per il corrente anno scolastico sono previste attività dettagliate nel progetto che è stato predisposto. Il racconto d’avventura “Il giro del mondo in 80 giorni” accompagnerà gli alunni nella realizzazione di molteplici attività, percorsi multidisciplinari ed interdisciplinari che verranno attuati mediante e con l’ausilio della LIM, dei notebook e degli altri strumenti tecnologici di cui la classe è fornita e che diventeranno “ambienti di apprendimento”. In relazione alle attività programmate saranno realizzati prodotti didattici digitali come: mappe mentali e concettuali, presentazioni multimediali, testi digitali, elaborazioni di immagini, grafici, fumetti e video utilizzando le google apps, ambiente protetto e adeguato agli alunni. Tutte la attività saranno effettuate con strategie didattiche tese all’inclusione per favorire la socializzazione e l’integrazione, a promuovere la creatività, a ricercare e valorizzare gli stili cognitivi di ciascuno.

Finalità

Promuovere un uso consapevole e corretto delle nuove tecnologie per sviluppare nuove modalità di apprendimento e di organizzazione delle conoscenze.

Favorire l’integrazione degli alunni con la strutturazione di interventi individualizzati e percorsi didattici calibrati agli specifici bisogni.

Sviluppare la capacità di lavorare in gruppo e di collaborare tra gli alunni della classe, tra gli alunni e gli insegnanti.

Rendere gli alunni consapevoli che le tecnologie possono diventare un ausilio per costruire le proprie conoscenze in modo autonomo e personale.

Promuovere la partecipazione, il coinvolgimento e la collaborazione delle famiglie.

 

 https://docs.google.com/a/carpi2.istruzioneer.it/presentation/d/17i-4JSnbcezlLxLhqnBJY25pGxrIAYCmITtn7kB2CP8/edit?usp=sharing

https://drive.google.com/a/carpi2.istruzioneer.it/file/d/0B1yNraXO8wvKOGxOTTlDM3FTM0U/view?usp=sharing

 

 

ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGETTO DISABILITA’ MULTIPLE COMPLESSE

Il progetto si inscrive nell’ambito di una più ampia proposta psico-educativa basata su un modello integrato d’intervento rivolto al trattamento di bambini/e in situazione di disabilità multiple complesse che frequentano diverse classi nel plesso “Sandro Pertini” di Carpi.

Il progetto “DISABILITA’ MULTIPLE COMPLESSE”, ideato dal Servizio ASL di Carpi, è nato per offrire un’opportunità riabilitativa, educativa integrativa e di supporto alle attività specifiche individuate dagli operatori ASL in collaborazione con i docenti ed il Personale Educativo Assistenziale.

La proposta si concretizza in percorsi riabilitativi e attività individualizzate che vedono coinvolte figure professionali quali: fisioterapista, logopedista, educatrice.

Gli interventi non sono soltanto finalizzati ad un percorso riabilitativo ma prevedono momenti di confronto e pianificazione di situazioni ad hoc per la socializzazione e l’integrazione. Il progetto costituisce un gruppo di lavoro formato dal personale della scuola, le figure specializzate e dalle famiglie.

PRESENTAZIONE PROGETTI DISABILI

“Progetto di avvicinamento al cavallo”

CAVALLOIl progetto si propone di avvicinare gli alunni al cavallo e alla conoscenza dello stesso, valorizzando gli aspetti di relazione e cura.

Le attività prevedono: l’avvicinamento al cavallo come contatto fisico, cura del mantello con la strigliatura, la vestizione e la somministrazione del cibo; esercizi sul cavallo, ossia comandi verbali e corporei per la partenza e l’arresto, potenziamento dell’equilibrio, coordinazione attraverso il movimento del corpo adeguato alle andature del cavallo; la conoscenza delle parti del cavallo con esercizi effettuati in sella.

“Progetto: Percorsi di acquaticità”

NUOTOIl progetto si inscrive nell’ambito di una più ampia proposta psico educativa basata su un modello integrato di intervento rivolto al trattamento di bambini/e in situazione d’handicap che frequentano diverse classi nel plesso Pertini. I percorsi hanno lo scopo di promuovere l’elemento acqua quale elemento essenziale ai fini riabilitativi, rieducativi, funzionali in alunni/e che, per la caratteristica dei disturbi che presentano, necessitano di attività formative, anche alternative che integrino l’attività educativo-didattica che svolgono quotidianamente nell’ambito scolastico.

L’esperienza è finalizzata a favorire il movimento corporeo e a stimolare il rapporto corpo-acqua attraverso attività di movimento ed esercizi in acqua. Si desidera inoltre promuovere l’ascolto e l’esecuzione di comandi verbali, impartiti inizialmente in acqua e successivamente a bordo piscina e il potenziamento delle autonomie legate agli atti di vita concreta: vestirsi, svestirsi, fare la doccia, utilizzare lo shampoo e il bagnoschiuma e asciugarsi. Ci si pone anche l’obiettivo di favorire la consapevolezza dell’io corporeo, dell’interiorizzazione e accettazione delle regole in ambienti differenti da quello scolastico.

Le attività saranno diversificate a seconda dei bisogni emergenti e rispetto alle risorse dei/delle suddetti/e alunni/e.

“Judo a scuola”

JUDOIndividuazione dei bisogni: dall’osservazione dei comportamenti dei bambini,  è emersa l’importanza di dare l’opportunità di ampliare le esperienze e le attività nel campo motorio, per migliorare la capacità di:

  • concentrazione,
  • autocontrollo;
  • autonomia;
  • fiducia in sè stessi;
  • conoscenza dell’altro,
  • rispetto delle regole.

Tali capacità sono alla base della conoscenza e vengono apprese dai bambini anche attraverso esperienze motorie. Il Judo in particolare,  possiede delle peculiarità uniche dal punto di vista educativo, formativo e socializzante. Perciò si è deciso di proporre un percorso motorio che comprenda tale disciplina sportiva.

 

Cl@sse 2_001

Cl@sse 2

CACCIA ALLA REGINA 

L’attività proposta ha favorito e stimolato tutte quelle abilità sottese ad una intelligenza matematica ed ha permesso di attivare maggiormente le capacità mnemoniche e di concentrazione.

Importante è stata la ricaduta sulle relazioni emotivo-affettive tra i bambini che hanno potuto sperimentare un modo nuovo di stare insieme collaborando per la realizzazione di un percorso comune dove ognuno ha messo in campo le proprie conoscenze, le proprie attitudini e le proprie risorse personali.

Il progetto è stato anche l’occasione di far emergere quelle potenzialità nascoste poco evidenziate nella quotidianità del lavoro di classe.

I bambini hanno sperimentato una prima modalità di pensiero computazionale. Gli alunni si sono approcciati ad una tipologia testuale di tipo regolativo e allo stesso tempo hanno conosciuto nuovi linguaggi espressivi.

PROGETTO CLASSE 2.0 – GIOCO DI POSIZIONE

https://www.youtube.com/watch?v=TVeS3_4qWBQ&feature=youtu.be

https://scratch.mit.edu/projects/58333058/

 

SCRATCH…IAMO!

Per rispondere ai bisogni emergenti, per riscoprire l’amore per la lettura, per rinnovare gli insegnanti in favore di una comunicazione attiva, attraverso l’uso delle nuove tecnologie, e, soprattutto, per far sì che ognuno di loro acquisisca le competenze richieste, si è pensato di attuare un progetto partendo dalla lettura del libro di “Alice nel paese delle meraviglie”.

La storia di Alice che ha accompagnato gli alunni durante tutto l’anno scolastico ci è sembrata adatta non solo per la ricchezza di contenuti, ma anche per i diversi e molteplici stimoli di riflessione che offre, attraverso un linguaggio chiaro ed accattivante.

Le linee progettuali attuate rappresentano ampie “trasmissioni” e spazi di azione didattica all’interno dei quali si sono sviluppati i percorsi disciplinari.

Di seguito sono riportati i link di alcune storie realizzate con SCRATCH, un linguaggio di programmazione a blocchi che ha permesso ai bambini di creare storie.  Utilizzare Scratch significa utilizzare la logica e la creatività per incastrare tra di loro dei blocchi con funzioni differenti e realizzare oggetti multimediali; gli alunni, così hanno creato e sperimentato nuove possibilità.

https://scratch.mit.edu/projects/67533438/

https://scratch.mit.edu/projects/67816176/

https://scratch.mit.edu/projects/67816572/

https://scratch.mit.edu/projects/67816898/

https://scratch.mit.edu/projects/67817166/

https://scratch.mit.edu/projects/67817548/

https://scratch.mit.edu/projects/67817846/

https://scratch.mit.edu/projects/67818058/

https://scratch.mit.edu/projects/67818250/

https://scratch.mit.edu/projects/67818522/

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

classe 2.0, assegnata alla I^ B
L’idea generale è quella di costruire un percorso strutturato e interdisciplinare che coinvolga le due classi prime.
POSSIBILI OBIETTIVI
Promuovere la motivazione e lo sviluppo di nuovi interessi attraverso l’uso delle nuove tecnologie.
Favorire la partecipazione attiva degli alunni nella costruzione di abilità, conoscenze e competenze.
Promuovere un uso consapevole e corretto delle nuove tecnologie per sviluppare nuove modalità di apprendimento ed organizzazione delle conoscenze.
Favorire l’integrazione degli alunni in difficoltà e disabili con la strutturazione di interventi individualizzati e percorsi didattici calibrati agli specifici bisogni.
Favorire il lavoro cooperativo e la collaborazione tra gli alunni della classe, tra gli alunni e gli insegnanti. Promuovere la partecipazione, il coinvolgimento e la collaborazione delle famiglie attivando spazi per la comunicazione, la riflessione e la formazione.

Alcune classi (I^ A/B – III^ C – V^ B) lavoreranno sul progetto per alunni con disabilità complesse multiple che si propone di favorire l’inserimento di alunni con disabilità complesse mediante la programmazione di interventi integrati che implicano la collaborazione tra gli assessorati alla Pubblica istruzione e dei servizi sociali, il Centro di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Carpi e la scuola S. Pertini.

ANNO SCOLASTICO 2012/2013

“Natale di solidarietà “

Coinvolgere in modo attivo gli alunni in attività di promozione della donazione attraverso iniziative di sensibilizzazione verso la nostra popolazione colpita dall’evento sismico del 20 e 29 maggio. Dal ricavato delle giornate del pane, sono stati acquistati materiali scolastici per gli alunni della scuola primaria di Cavezzo che una delegazione di bambini, docenti e genitori ha consegnato direttamente sul luogo.

 

 

“Progetto Accoglienza”

Nel mese di Gennaio secondo il calendario che è  stato fissato dalla Dirigente si è effettuato un incontro con i genitori degli alunni delle future classi prime.

Nella giornata di sabato 12 gennaio 2013 si è svolto  l’OPEN-DAY con visita guidata alla scuola per bambini e genitori e successiva attivazione dei laboratori.

Organizzazione dell’Open-day

-Gli alunni delle classi quinte affiancati dalle docenti, hanno accolto i bambini e insieme hanno esplorato gli spazi scolastici.

-sono stati attivati diversi laboratori dalle insegnanti quali:

Laboratorio d’immagine  – sporchiamoci le mani!

Laboratorio di Scienze    – lo scienziato matto!!!

Laboratorio d’Informatica – informa…menti

Laboratorio Lim  – interagiamo!

Laboratorio Mensa  – …finalmente la Merenda

I musicanti di Brema

Laboratorio Biblioteca   – …e se ti raccontassi una storia?

 

 

 

 

 

Educazione alla sicurezza: “Sicura…mente- Segnali di sicurezza”

Il progetto vuole promuovere la cultura della sicurezza, in merito all’emergenza e non solo. L’obiettivo è quello di saper riconoscere il livello di sicurezza sostanziale della scuola. Si provvede così a far conoscere e pianificare i comportamenti adatti per limitare i danni alle persone e alle cose, in modo che nell’emergenza tutti sappiano come comportarsi per la difesa della propria ed altrui incolumità.

Progetto di MUSICA

lezione concerto   Utilizzare la musica come canale comunicativo per favorire l’aggregazione tra gli alunni, creare occasioni per utilizzare codici comunicativi alternativi. Apprendere ad esprimere sentimenti e descrivere situazioni secondo i gusti musicali, pensare, progettare e creare momenti dimostrativi con la collaborazione di Assist di Carpi ( Associati per l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli).

 

 

“Scuola Pulita”

(mattinata ecologica)
Il progetto è un percorso di educazione ambientale che vuole formare una coscienza ecologica del rispetto e della protezione dell’ambiente in cui si vive e delle sue risorse. Con la presente proposta si vuole rendere viva e concreta la collaborazione scuola-famiglia nell’organizzare un proficuo lavoro di pulizia degli spazi cortilivi della scuola.
Volontari di tutte le classi

“Riparti dalla colazione!”
La colazione fra genitori, bambini e docenti è stata programmata come occasione di scambio, conoscenza e condivisione. L’iniziativa del consumo insieme della colazione favorisce la creazione del senso di appartenenza e di identificazione come plesso, classe, aiuta a promuovere un clima costruttivo e di aggregazione tra i genitori, specialmente per quelli in ingresso.
Tutte le classi e i genitori.

“Tanti libri… tanti amici”
Il presente progetto si realizza per la donazione pervenuta a seguito del sisma dalle istituzioni scolastiche citate. E’ stata approntata una procedura per ricollocare ed adeguare la biblioteca della nostra scuola, per incrementarla e conformarla ai sistemi di fruizione più al passo coi tempi, attraverso:

l’integrazione di risorse documentarie multimediali (dal libro al software) nel processo di apprendimento e di aggiornamento degli insegnanti;

la sperimentazione di stili diversi di insegnamento – apprendimento.

Tutte le classi
Donazione da parte delle scuole di San Giuliano di Puglia, Colletorto, S.Elia a Pianisi

Progetto “Creatività per crescere”
Percorsi espressivi interdisciplinari d’integrazione scolastica

1Il progetto, ideato dal Centro Educativo ArServizi di Carpi, è nato per offrire un’opportunità educativa integrativa e di supporto all’attività didattica ai gruppi classe in cui siano presenti bambini/e in situazione d’handicap. La proposta si concretizza in percorsi espressivi ludico-creativi aggreganti durante i quali gli/le alunni/e possano individuare modalità di relazione positive, utili e necessarie a rafforzare l’autonomia sociale, promuovendo l’educazione all’incontro con l’altro.

Il progetto prevede l’intervento dell’esperto esterno Umberto Stefano Benatti per l’attivazione di laboratori espressivi differenti personalizzati e destinati alle classi, scelti e condivisi dai docenti curricolari e di sostegno delle classi stesse, in relazione alle caratteristiche del gruppo classe.

Leggi tutto...